Metafore & Metamorfosi (febbraio)

ARRIVA IL DIRETTOR...

video



Quando eravamo piccini
la nostra maestrina
con la più gran disciplina
tutti faceva filirar
lei ci metteva in riga
gridando "fate attenzion"
"adesso marcerete
cantando questa canzon
":

Battiam battiam le mani
arriva il direttor
battiam battiam le mani
all'uomo di valor
gettiamo tulipani
e mazzolin di fior
cantiamo tutti in coro
evviva, evviva
ed una coppa d'oro
doniamo al direttor
.

E finalmente a vent'anni
dicemmo è finita
ora ci porta la vita
giorni di felicità
ma presto tutti quanti
dovemmo constatar
che per andare avanti
sempre si deve cantar:

Battiam battiam le mani
arriva il direttor
battiam battiam le mani
all'uomo di valor
gettiamo tulipani
e mazzolin di fior
cantiamo tutti in coro
evviva, evviva
ed una coppa d'oro
doniamo al direttor.

Ma quando ci lamentiamo
sinceri non siamo
forse in segreto sognamo
la parte del direttor
tutti vorremmo in fondo
dal mondo farci applaudir
e la canzone in coro
ci piacerebbe sentir.

All'arbitro noi diciamo
"arriva il direttor"
ed al metropolitano
"arriva il direttor"
al maestro Ferrari diciamo
"arriva il direttor"
ognun di voi domani
potrebbe cantare
"battiam battiam le mani
arriva... arriva...
arriva il direttor!
".

video
_____________


EGYPTIAN REVOLUTION

video

In Italia quando!?
_____________


LA PIOVRA

video
____________


NO PASARAN!

video

Dalla pensione alla scuola o in tema di sanità,
arriva il ladro che non si nasconde mai,
i sogni realizzerà, di certo non quelli tuoi,
li tiene chiusi nella Casa delle Libertà.
Non è un politico ma un commerciante
perciò trasformerà tutti i ministeri in mini-store
"Aiuto c'è un comunista, è dentro la mia minestra"
è un suo ministro che nun ce vo' proprio stà
Ahahah... Ahahah... Ma che mondo è mai questo?
Ohohoh... Ohohoh... Cambia canale fai presto
Come cazzo si fà? Ohohoh... Ohohoh...
Si sceglie il canale giusto NO PASARAN!
NON ARRENDERTI MAI!

Sogano di essere lui tutti gli amici che ha,
disprezzo per chi lavora e chi diritti non ha,
Scordarsi il lavoro fisso è uno slogan che fà,
un bell'assegno è la garanzia di libertà!
E' l'uomo giusto per chi non paga tasse perchè
di chi sta peggio non glie ne frega un granchè,
lavoro nero più mafia è il nuovo patto d'acciaio
e i morti sul lavoro una calamità!
Ohohoh... Ohohoh... Ma questo film l'ho già visto
Ohohoh... Ohohoh... Genere centro-sinistra
neanche tanti anni fà! Ohohoh... Ohohoh...
E' una storia italiana CHE CE VOI FA'...

Chissà se cambierà?
Mi piacerebbe svegliarmi e non vederli mai più,
lo sfruttamento un ricordo di un tempo che fù,
guardarmi intorno e vedere gente senza catene,
niente razze speciali o civiltà superiori!
I ricchi a lavorà i poveri a governa'
per un po' di dignità
E non dover più pregare per avere una casa,
non dover più penare e non sentirsi colpevoli di fare l'amore
Ohohoh Ohohoh Non è il nostro mondo questo?
Se ci mettiamo del nostro vedrai che si farà
Ohohoh... Ohohoh.... Questa è la formula giusta: NO PASARAN!
Non arrenderti mai!
NON ARRENDERTI MAI!

__________


DEMOCRAZIA ASSOLUTA

video

La sovranità mediatica è una democrazia dispotica.
__________


BERSUCONI IS UNFIT

video

In un editoriale sul Times, lei ha scritto che la telefonata di Berlusconi in questura era un chiaro abuso di potere, prima di essere un potenziale reato. Dieci anni fa, da direttore dell'Economist lei pubblicò la famosa copertina Berlusconi is unfit, Berlusconi è inadatto a governare l'Italia. Oggi l'Economist scrive che Berlusconi è un animale da party. Ma si è fermato il tempo in questo paese?

Penso che Berlusconi non cambierà mai, ma vedo che sta peggiorando, che sta abusando sempre di più del suo potere, è sempre più imprudente. Ha spostato ogni linea di confine tra la sua vita pubblica e quella privata. Ormai tutto è diventato pubblico e si sta avvicinando a una figura medievale, a un sultano, a un imperatore.

Leggendo la stampa internazionale si ha come l'impressione che i giornalisti siano rassegnati...

Perché la caduta di berlusconi è stata predetta così tante volte dalla stampa internazionale, e ogni volta non si è verificata, che adesso hanno smesso di parlarne. Ne prendono atto, tanto è così. Non capiscono perché gli italiani si tengano questo primo ministro, ma lo vedono come un elemento permanente della scena italiana.

Nel suo libro "Forza, Italia" lei confessa che uno dei sentimenti che l'hanno spinta a scrivere sul nostro paese è l'indignazione. Perché, stando almeno agli ultimi sondaggi, gli italiani invece non si indignano?

Credo che gli italiani non siano indignati con lui, perché sono indignati e cinici verso l'intera classe politica, e quindi lui lo perdonano un po'.

C'è una relazione tra questo e il controllo di Berlusconi sui media?

Certo che se tu controlli tutti i principali canali commerciali e controlli anche il TG1 in Rai, allora hai il controllo di ciò che il novanta percento degli italiani sa di te e che cosa pensano di te.

La difesa del premier è: sono vittima di una persecuzione e sui giornali è tutto gossip. Ma c'è un problema che riguarda le intercettazioni in questo paese e la loro trascrizione?

Penso che le intercettazioni siano un sintomo di un sistema politico terribilmente malato. Perché è vero, è grave che le conversazioni private dei cittadini siano ascoltate su scala così diffusa in Italia, ma questa è una conseguenza della criminalità organizzata, della corruzione e dell'abuso di potere in politica. Non è una malattia in sé, è un sintomo della malattia.

Se lei fosse il direttore del Corriere della Sera, le pubblicherebbe?

Certo che le pubblicherei. Così come pubblicherei il materiale di WikiLeaks. Se è di interesse pubblico, se ha una rilevanza, se ha a che fare con la criminalità o con il potere politico, pubblicherei tutto.

Silvio Berlusconi è troppo vecchio per governare?

Credo che nessuno sia troppo vecchio per governare, ma lui non sta governando. Berlusconi è sì in carica, ma fa i suoi interessi, non sta governando il paese.

Immagini di essere un alieno atterrato oggi in Italia, cosa colpirebbe di più la sua attenzione?

Che non cambia niente, in Italia.

Bill Emmott


__________


BEAUTY FARM PDL

video
__________


BERLUSCONI'S LIST

video
__________


LA SORA GINA!

video

A villa San Martino, Arcore, un bel giorno...

La sora Gina

___________


TALKING SEX

video

...Lei comincia a divincolarsi ma i suoi sforzi rendono più sensibile la sua debolezza e nello stesso tempo fanno ondulare il suo corpo contro il mio.
Ora la trascino verso la camera, ma strada facendo mi fermo un po’ per obbligarla a strigersi di nuovo contro di me in modo da sentire bene il tenero strofinio dei suoi seni attraverso la seta sgualcita della camicia.
Poi, sempre tenendola, costringo la piccina ad inginocchiarsi sul copriletto. Le immobilizzo i polsi dietro la schiena con una sola mano che preme contro l'incavatura della vita e la schiaffeggio più volte, senza fretta, con l'aria di punirla. Lei sa che ha bisogno di una punizione.
Dopo le accarezzo con le mani la bocca, e anche le labbra, ma, siccome non si dimostra compiacente quanto voglio, la schiaffeggio ancora, senza spiegazioni. Punita per la seconda volta mi bacia senza reticenze.
Allora la faccio stendere servile, sottomessa a pancia in giù – nella posizione che preferisco – ferma, cara, indifesa. Le faccio risalire la camicia e le spingo giù i pantaloni, dolcemente. Con la punta delle cinque dita sfioro la pelle nei punti in cui è più delicata, non tanto per interessare la prigioniera... Non tanto per interessare la prigioniera...

Questo pensiero rischia di farmi sfumare l'immagine.
Non tanto per interessare la prigioniera...
Accendo la luce e guardo il cuscino... la prigioniera.
Ecco, cosa c'è di bello nella masturbazione. Non c'è alcun bisogno di preoccuparsi per l'altra persona. Però guai a distrarsi, eh, guai! Devi essere un tutto unico... testa e... tutto.
I ragionamenti intermedi sono fallimentari. Fra la tensione del pensiero e il corpo non deve esistere niente.
La masturbazione... è la prima forma di interezza. E non solo quello.
Nessuno ha mai parlato di questo modo di amare. Ma ti rendi conto? In due, sempre in due... oppure in tanti, che stronzata in tanti! L'amore in uno è il più perfetto. Non ha mai sfasature. È l'unico amore in cui una persona faccia veramente i conti con il proprio sesso. Purtroppo non lo si può raccontare a nessuno, il proprio sesso, diciamolo. Quanto sia acuto, profondo, illimitatamente libero... si deve andare fino in fondo, fino alle oasi più vergognose, che sono quelle più vere.
Mi fanno ridere quelli che la chiamano "disperata solitudine"... È una scienza privata e universale, dai. È il rilancio dell'individuo. Ti libera dall'untuosa ideologia del sociale. Ti libera dei sofismi della conservazione della specie e ti porta verso l'immagine pura. È il più alto dovere dei poeti. O la capisci o non la capisci, o ce l'hai o non ce l'hai. Non ci si può accedere con la logica. È una verità del cuore. Come la mamma, come la Patria!...
Mi sono esaltato, eh! E ho perso la concentrazione. Quasi quasi stasera resisto, così domani è anche meglio!
Va be', fumiamo va. Guarda che casino c'è in giro... cicche, cartacce, camicie sporche, lenzuola... che disastro.
Però è bello tornarsene a casa da soli. Infilarsi sotto le coperte... e sapere già come andrà a finire. Ritardare. I piaceri vanno sempre ritardati. Quasi quasi questa sera resisto. Così domani è anche più bello.
Dicono che faccia male. Anche quella lí non l'ho mai capita.
Ma chissà quanti saranno quelli che a quarant'anni, da soli...
Non lo saprò mai!
E chi te lo racconta, dai... da piccoli sì, ma a quarant’anni... Ssshhh...
Non so se dormire o se tornare ai miei filmini.
Dunque: lei era prigioniera. Era prigioniera con le mani incatenate dietro la schiena, no, le catene non c’erano... Ecco, a me sono i dettagli che mi fregano!... L’ho persa, non la vedo più, la Lucianina non mi... non mi va più bene.
Che cose strane! Probabilmente è il pensiero che diventa debole, e quando il pensiero si indebolisce...
Ma chissà quanti saranno quelli che a quarant'anni...
No, sarei curioso di sapere che tipo di tecnica...
Secondo me esistono due tendenze, sì. Quelli della donna astratta, stupenda, completamente inventata, piena di fianchi, di cosce, di tette... No, no, io sono più realista. Sì, non importa che sia bellissima... deve essere vera. Ecco, la devi capire... psicologicamente. Eh sì, perché cos'è poi un culo se non si conosce profondamente il proprietario?... Non è niente, dai. Non è niente, è un oggettone.
Le donne che scelgo per... se lo sapessero!... voglio dire, le mie donne, insomma, sono quelle che incontro tutti i giorni, sì, quelle di cui conosco la madre, il fratello, il cugino, il marito... quelle sposate... le mogli degli amici, stupendo!... Le faccio parlare proprio con la loro voce, sono precisissimo nell'immaginare i gesti. Ognuna ha il suo carattere. Mai, mai far fare le cose che loro non farebbero, mai! Magari che non hanno mai fatto... ma che io so che farebbero... con me le farebbero!
Guarda la Barbara, per esempio... Come la odio, la Barbara! Dice che è timida. Tipico. Dice che ha vergogna del suo corpo. Tipico... Ha vergogna del suo corpo e mette su delle gonne che s'incollano al culo! Va bene, ha il culo piccolo, lo ammetto... ma si vede di più, eh!!!
Che fai, t'incazzi? Sì, m’incazzo. M'incazzo perché sono realista. E intanto la Barbara mi va via, mi svapora, mi si indebolisce il pensiero, mi s'intreccia con la Cornelia... La Cornelia?... La Cornelia è tutto un altro tipo, è isterica, fredda come il ghiaccio, aristocratica, mai un gesto fuori posto... tutta dentro, tutta dentro bisognerebbe smuoverla, bisognerebbe smuoverla. Tutta controllata, piena di dignità.... Sarebbe bello vederla fondere, la sua dignità. Sarebbe bello vederla fondere. Ti scavo nel cervello, Cornelia. Te lo tirannizzo, così, così!
Basta. Basta...
E' fatale come io un attimo dopo pensi subito a tutt'altro. Anzi più che pensare è una specie di amerezza. Non ho mai capito perché io per eccitarmi abbia bisogno di certe fantasie strane, contorte.
È come uno schifoso guazzabuglio di pensieri che si scioglie. È una cascata di sintomi di delirio che gocciolano da tutte le parti. Basta, che miseria.
Ora bisogna abbandonarsi e dormire più che si può. Dormire?...
Si crede sempre che sia il fondo dello squallore quello che si è toccato. Chissà se esistono delle forze per andare più giù. Delle strane forze, e la prossima volta scendere più in basso. C'è un momento in cui si è veramente soli. Quando si arriva in fondo a ciò che siamo di orrendo, di squallido. Ma in fondo, proprio in fondo in fondo.
Il dolore stesso non vi risponde più. Gli occhi sono asciutti perché lí c'è il deserto. Strano, non c’è neanche il dolore nella solitudine, quella vera. Gli occhi sono asciutti. E Allora bisogna risalire da quel fondo... piano piano bisogna ritornare tra gli uomini.
Forse la nostra vita sessuale è irrimediabilmente corrotta. Spesso anche con una donna è un amore tutto mentale, si va avanti da soli, è un amore monosessuale, come la masturbazione. E' l'assoluta mancanza dei sensi, è un erotismo distaccato e distorto, è la nostra sessualità: il lirismo degli impotenti.
Non c'è niente da fare. Bisogna ritornare con gli uomini... anche per piangere.
In amore il pensare è niente, il sentire è tutto: un corpo, un suono, un odore... una vita.

Giorgio Gaber


video

Volete del gran sesso... è richiesto a piene mani, a veh, se volete ve lo do. La canzone sul sesso non è una vera canzone, per chi non la conosce... è un blues parlato, è un talking blues che... parla di questo problema che, chi più, chi meno, ci attanaglia tutti. Io fui attanagliato dal problema del sesso una volta, mi sembra nel... '52, però ne conservo buona memoria, ancora, per poterne parlare.
Se c'è una cosa di moda adesso, fatto sicuro è proprio il sesso; quello a vagoni... Anche Alighieri col sesso prendo, e la Divina Commedia a dispense vendo: "la carne in fiamme, peccatori e peccatrici, sensazioni paradisiache!"
E vendono, eh? Ma moltissimo!
Comunque alla scuola media statale hanno iniziato un piano di educazione sessuale:
sembra impossibile, eppure è vero, ed è voluto dal Ministero.
Non ci credete? Andate e vedete, hanno già stanziato due miliardi per comperare i cavoli!
Ma questo fatto dell'educazione non è ben visto dalla nazione: "morte alla pillola atea e nociva! Per l'aspirina si gridi evviva!"
Che poi fa lo stesso effetto: non bisogna prenderla prima o dopo, bisogna prenderla... "invece"! E passano anche quei noiosi mal di testa... come disse Maria Antonietta.
Italia per bene, sii sveglia, sii desta, tendi l'orecchio, solleva la testa! Ah, ah... I giovani d'oggi han scoperto, vergogna, chi porta i bambini, non è la cicogna!
Vedo sempre dei visi meravigliati a questo punto. Io non lo so come sia.. Fatto anticattolico e comunista! Il ministero delle cicogne è in crisi!
Ho visto in giro un pio proclama che al religioso buon sess... emh, buon senso chiama: fare l'amore fa male al cuore! Dov'entra il sesso, metaforicamente parlando, entra il dottore!
E non si parli soprattutto di antifecondativi! Visto che i bimbi nascono sotto ai cavoli, al massimo di anticrittogamici! Ma c'è sempre qualcosa che dà un dolore... a qualcuno...
La corruzione, quand'è iniziata, non c'è più niente che può fermarla...
E lì, dice: facile... uno comincia e poi non smette più, capisci mia... è difficilissimo fermarlo. Degli amici, delle sere, trattenuti per le spalle:
"No... ma dove vuoi andare?"
"Io ci vado, io ci vado..."
"Ma no... sta' con noi..."
"No... no..."
Così, scene terrificanti, veramente. No, capisci... uno comincia con quelle cose leggere che fa verso i sedici-diciassette anni, poi si abitua, prende il vizio e non c'è più niente da fare, eh? Diventa un drogato.
E dà l'assuefazione! Dà: perdita della memoria, perdita dei riflessi, poca voglia di lavorare e vengon dei buchi così... della pelle, da tutte le parti: un mio amico li ha avuti.
E poi che faccia male è verissimo, c'è stato un rapporto americano, tipo quello sul fumo. Avete... sapete quel famoso rapporto sulle sigarette? Dice che scopare fa male da morire. I dottori consigliano di farlo... almeno col filtro. Dice... si sente un po' meno, però... la salute ne guadagna!
La corruzione quand'è iniziata non c'è più niente che può fermarla: tutti di sesso siamo ammalati ed al divorzio si è già arrivati!
"Ciò che Dio unisce l'uomo non sciolga!" Cioè, è molto meglio un pio colpo di pistola, che col fatto del delitto d'onore con un mese e mezzo sei fuori e te ne fotti!
E quindi uniamoci gridando al mondo: "A morte il sesso, serpente immondo! Basta l'amore! Fate la guerra... sano rimedio per questa terra... Non più sovrappopolazione! Non più divorzi! La coscienza è a posto! E ci penseranno i superstiti!"

Francesco Guccini
____________


SE NON ORA QUANDO?

video
___________


سيلفيو برلسكونيهو خنزير!

video

خرجت مئات الآلاف من النساء الإيطاليات في مظاهرات امس في روما ومدن أخرى احتجاجاً على فضيحة جنسية لرئيس الوزراء سيلفيو برلسكوني قلن إنها ألحقت العار بإيطاليا.
وقالت روبرتا نيتشياريللي (52 عاماً)، التي شاركت في مظاهرات روما: "النساء يشعرن بالإهانة. صورة بلادنا التي يقدمها برلسكوني إلى العالم لا يمكن تحملها".
وتعكس الاحتجاجات في أكثر من 200 مدينة إيطالية وفي مدن خارج إيطاليا تزايد الغضب بين النساء بسبب فضيحة دعارة أحاطت برئيس الوزراء الذي كانت النساء المحافظات بين أهم ناخبيه لفترة طويلة.
وقالت بينا، التي أعطت صوتها لبرلسكوني من قبل: "لقد أعطيته صوتي في الماضي، لكنني أشعر حقاً بخيبة الأمل. أتمنى أن تتغير الأمو".
وقدمت سلطات الادعاء يوم الأربعاء الماضي طلباً لتقديم برلسكوني إلى المحاكمة متهمة إياه بدفع مقابل مالي لراقصة بملهى ليلي عندما كان عمرها أقل من
(18 عاماً)، وهو أمر مخالف للقانون في إيطاليا.
ووصف برلسكوني (74 عاماً) الاتهامات بأنها "مقرفة ومشينة".
وقال باولو كامبديلا، العامل الذي شارك في المظاهرات في بادوا بشمال إيطاليا: "إنها فضيحة. إنني لا أثق بقيمه وسلوكه والطريقة التي يعامل بها النساء. إيطاليا لا مستقبل لها إذا كانت هذه هي القيم التي تحفظنا".
وانتشرت صور قائمة متزايدة لفتيات شابات من مجال الإعلام قيل إنهن على علاقة ببرلسكوني على شاشات التلفزيون الإيطالية وعلى مواقع الإنترنت، وقد ظهرن فيها في أوضاع فاضحة أو بملابس داخلية.
وقال المعارضون إن الصورة الأحادية للنساء بوصفهن أدوات جنسية روَّجت لثقافة ترى فيها المرأة أن بيع مظهرها الجيد هو السبيل الوحيد للنجاح في بلد يعاني فيه ثلث شبانها البطالة.

Come si dice? (piccolo glossario di arabo):
- Ruby ("figlia di padre incerto, ma nipote di Mubārak, di Papi e di tanti, tanti altri"): روبي
- Silvio Berlusconi ("puttaniere, culo flaccido e corruttore di minorenni"): سيلفيو برلسكوني


video
_____________


LA CONFESSIONE

video
_____________


BERLUSCAU MERAVIGLIAO

video

Nessun commento:

Posta un commento