La bomba e il suo contrario

video

Io odio questi popoli del Terzo Mondo che si fanno la bomba atomica, li odio. No, mi scusi, io sono uno che parla chiaro, ehh... Io non c'ho peli sulla lingua, io sono uno che vado al bar, frequento il bar e la politica la vedo dal bar. Tra una granitina, un'aranciata amara, un caffè corretto, un cognac, io capisco coma va il mondo. Io sono uno che parlo terra terra ehh... Io sono quasi come Ferrara.
Le voglio dire che odio questi popoli del Terzo Mondo, poveracci, che si fanno la bomba atomica. E bisogna dirlo con coraggio, con chiarezza, che la guerra è come la caccia! Nel senso che la guerra, come la caccia, è uno sport. E in quanto sport non deve diventare pericoloso per chi lo pratica.
Veda per esempio cosa sono i cacciatori. Lei lo conosce un cacciatore? Il cacciatore è uno che c'ha la panza, le vene varicose, il riporto, che magari durante la settimana fa il geometra del catasto, però la domenica mattina all'alba diventa rambo. Si veste con 'ste tute da buffone, tutte chiazzate, queste mimetiche. Si prende la cartucciera, il fucile, se ne va in ciociaria all'alba, arriva nel boschetto, cerca una papera, trova la papera, sta per sparare alla papera... Ma lei se lo immagina se in quel momento la papera si gira, vede il geometra col riporto vestito da buffone e la papera medesima prende il fucile e spara al geometra-cacciatore!?
No dico, sarebbe uno scandalo... Allora la caccia davvero diventerebbe una cosa pericolosa, violenta! Non sarebbe più uno sport, un divertimento... E la guerra funziona alla stessa maniera. La guerra e la caccia sono la stessa cosa, sono sport.
Se lo immagina io che devo fare la guerra a qualcuno, io che sono un popolo civile democratico... che faccio, la guerra contro la Francia? Ma che scherziamo? Ma che stiamo ancora ai tempi delle trincee? Io se devo fare la guerra contro qualcuno me ne vado in Iran, per dire, no!? Vado a bombardare l'Iran. Perché in Iran ci stanno tutti caprari, pecorai, questi arabi coi vestaglioni... questi si difendono con le pietre, penso io. Ma lei se lo immagina se io arrivo con l'esercito in Iran e invece di trovarci i vestaglioni arabi e i pecorai ci trovo la bomba atomica? No dico, sarebbe come per il cacciatore che trova la papera armata! Sarebbe una cosa veramente scandalosa, terribile! Allora la guerra sì che diventerebbe una cosa violenta, pericolosa, non sarebbe più uno sport...
No, mi scusi, io sono uno che parlo chiaro, ehh... Io sono quasi come Ferrara. Io vado al bar, mi prendo un caffè, un cognac e un brandy e capisco come va il mondo. Ma senta, io le voglio dire che sono d'accordo con 'sta storia di fare l'embargo ai paesi del terzo Mondo che si vogliono fare la bomba atomica. Anche se mo' adesso c'è qualcuno, qualche comunista provocatore, che va dicendo: “beh, se facciamo l'embargo alla Corea perché si vuole fare l'atomica, se facciamo l'embargo all'Iran, dobbiamo fare l'embargo pure all'America, perché l'America l'atomica ce l'ha”. Ma che, stiamo scherzando!? Io gli direi a costui: io sono contro le papere armate, io non voglio che la papera sia armata, ma non voglio mica disarmare il cacciatore!? Capito? L'Iran è una papera, l'America è un cacciatore!
No perché, se facciamo l'embargo per l'America, dobbiamo fare l'embargo contro tutti quelli che c'hanno l'atomica. Contro la Francia, contro l'Inghilterra, contro la Russia... Che fai, l'embargo alla Russia? Contro la Cina? Che fai, l'embargo alla Cina? Contro il Pakistan, l'India, Israele... E poi dovremmo fare l'embargo anche contro quelli che la bomba atomica ce l'hanno perché lì, nel paese loro, gliel'ha portata l'America. No? Tutti i paesi tipo, per esempio, quelli che c'hanno le bombe in Europa... I Paesi Bassi. Fai l'embargo ai Paesi Bassi? Fai l'embargo alla Germania? Fai l'embargo alla Turchia? O all'Italia? No, perché la bomba atomica sta pure in Italia. Ehh.. No dico, io sono uno che parlo chiaro, io sono uno che vado al bar, le cose le so... Tra Pordenone e Brescia ci stanno 90 bombe atomiche che se scoppiassero tutte insieme farebbero un botto 900 volte superiore a quello della bomba in Giappone, di Hiroschima e Nagasaki, capito? Dico che faccio, l'embargo contro i bresciani? Faccio l'embargo a Pordenone, perché c'ha la bomba atomica? Cosa faccio? Vado in trattoria e quando mi prendo l'ammazzacaffè, invece di bermi una bella grappa friulana mi prendo il nocino di mia suocera!? Ma che scherziamo? Ma siamo seri...
Io sono uno serio, uno che parlo chiaro, io sono quasi come Ferrara.. Io voglio dire che mi sta simpatico questo Romano Prodi, che anche se fa un po' il comunista, questo qua sai che ha fatto? Ha preso i voti dei pacifisti, barbuti, con l'orecchino, capelloni... sai, quelli con le bandiere colorate, e poi quando ha fatto la finanziaria ha tolto soldi a tutti, tranne che alle Forze Armate. Anzi, per gli armamenti ha pure rincarato la dose, pure più soldi ci ha messo. Bravo Romano! Questa cosa mi piace!
No, perché toglieteci tutto, ma non la guerra, che è un divertimento. Nella storia con 'sto fatto della libertà e della democrazia c'avete tolto ogni cosa, le cose più belle. Ci avete tolto la schiavitù, che prima c'avevamo i negri e i meridionali che lavoravano per noi. Ci avete tolto la Santa Inquisizione, che era così divertente, folcloristica, andavamo in piazza a bruciare la gente coi preti... Non si può più neanche fumare una sigaretta in un bar... Dico, almeno la guerra ce la potete lasciare, no?
No mi scusi, io sono uno che parlo chiaro, io non sono mica un orsolino, non credo mica alla befana e a babbo natale... Io vado al bar, mi prendo un caffè corretto e... capisco come va il mondo. Io sputo sentenze su tutto, ehh...
Io sono quasi come Ferrara.

Ascanio Celestini


Nessun commento:

Posta un commento