La tempestad y la calma...

video

Cómo decir que me parte en mil
las esquinitas de mis huesos,
que han caído los esquemas de mi vida
ahora que todo era perfecto.
Y algo más que eso, me sorbiste el seso
y me decían del peso de este cuerpecito mío
que se ha convertío en río.
De este cuerpecito mío
que se ha convertío en río.
Me cuesta abrir los ojos
y lo hago poco a poco,
no sea que aún te encuentre cerca.
Me guardo tu recuerdo
como el mejor secreto,
que dulce fue tenerte dentro.
Hay un trozo de luz
en esta oscuridad
para prestarme calma.
El tiempo todo calma,
la tempestad y la calma,
el tiempo todo calma,
la tempestad y la calma.
Siempre me quedará la voz suave del mar,
volver a respirar la lluvia que caerá
sobre este cuerpo y mojará la flor que crece en mi,
y volver a reír y cada día un instante volver a pensar en ti
en la voz suave del mar,
en volver a respirar la lluvia que caerá
sobre este cuerpo y mojará la flor que crece en mi,
y volver a reír y cada día un instante volver a pensar en ti.
Cómo decir que me parte en mil
las esquinitas de mis huesos,
que han caído los esquemas de mi vida
ahora que todo era perfecto.
Y algo más que eso, me sorbiste el seso
y me decían del peso de este cuerpecito mío
que se ha convertío en río,
de este cuerpecito mío
que se ha convertío en río.
Siempre me quedará la voz suave del mar,
volver a respirar la lluvia que caerá
sobre este cuerpo y mojará la flor que crece en mi,
y volver a reír y cada día un instante volver a pensar en ti,
en la voz suave del mar,
en volver a respirar la lluvia que caerá
sobre este cuerpo y mojará la flor que crece en mi,
y volver a reír y cada día un instante volver a pensar en ti...

____________

È come dire che gli angoli delle
mie ossa vanno in mille pezzi
che sono caduti gli schemi dalla mia vita
adesso che tutto era perfetto.
E c'è di più di questo, mi hai bevuto il cervello
e mi dicevano del peso di questo mio corpicino
che si è trasformato in fiume.
Di questo mio corpicino
che si è trasformato in fiume.
Mi costa fatica aprire gli occhi
e lo faccio a poco a poco,
non sia mai che ti trovi ancora vicino.
Custodisco il tuo ricordo
come il miglior segreto,
perché fu dolce averti dentro.
C'è un pò di luce in questa oscurità
a darmi la calma.
Il tempo tutto calma, la tempesta e la calma,
il tempo tutto calma, la tempesta e la calma.
Sempre mi rimarrà la voce dolce del mare,
ritornare a respirare la pioggia che cadrà
sopra questo corpo e bagnerà il fiore che cresce in me.
E tornerò a ridere e ogni giorno penserò di nuovo a te,
penserò alla voce dolce del mare,
al ritornare a respirare la pioggia che cadrà,
sopra questo corpo e bagnerà il fiore che cresce in me,
e tornerò a ridere e ogni giorno penserò di nuovo a te.
E' come dire che gli angoli delle
mie ossa vanno in mille pezzi,
che sono caduti gli schemi dalla mia vita
adesso che tutto era perfetto.
E c'è di più di questo, mi hai bevuto il cervello
e mi dicevano del peso di questo mio corpicino,
che si è trasformato in fiume,
di questo mio corpicino
che si è trasformato in fiume.
Sempre mi rimarrà la voce dolce del mare,
ritornare a respirare la pioggia che cadrà
sopra questo corpo e bagnerà il fiore che cresce in me.
E tornerò a ridere e ogni giorno penserò di nuovo a te,
penserò alla voce dolce del mare,
al ritornare a respirare la pioggia che cadrà
sopra questo corpo e bagnerà il fiore che cresce in me,
e tornerò a ridere e ogni giorno penserò di nuovo a te...

3 commenti:

  1. "Bisogna essere nel caos per partorire una stella danzante".
    (Nietzsche)

    La tempesta e la calma..la follia e la luce..il buio..poi di nuovo il sole..
    Till the next

    RispondiElimina
  2. Man muß noch Chaos in sich haben, um einen tanzenden Stern gebären zu können.
    Conosco mooolto bene Nietzsche.
    Thus Spoke Zarathustra.

    Ciao, D(ioniso).

    RispondiElimina
  3. ;-))) e che c'erano dubbi!
    Così parlò Bellavista :-)
    Till
    The
    Next
    (as soon as possible)

    RispondiElimina