Aqui Estamos (6° pt.)

Nel corso della marcia ci siamo accorti che esistevano due marce: quella dei mezzi di comunicazione e la marcia vera e propria. La grande maggioranza della gente non ha accesso ai mezzi di comunicazione, o se lo ha non si lascia condizionare più di tanto. Il fatto che la gente guardi la televisione non significa che creda a quello che dice il telegiornale, il fatto che la gente segua una telenovela o un programma comico non significa che creda a quello che dice il presentatore.
Subcomandante Insurgente Marcos

video

In fin dei conti Fox durerà sei anni e poi se ne andrà. Il Congresso dell'Unione durerà ancora tre anni e poi cambierà. Noi, invece, non abbiamo una scadenza. Che possono fare? Possono cercare di distruggerci per sei o tre anni, ma poi se ne andranno. Ci ha provato Cedillo, per esempio, ma poi se n'è andato, mentre noi siamo ancora qui. Quello che stiamo cercando di dire al Governo e allo Stato messicano è questo: noi rimarremo sempre qui, accettateci e cerchiamo un modo di convivere. Siamo d'accordo senza maschere e senza armi, ma con una via d'uscita e un epilogo dignitoso. Non posso continuare a tentare, anche a livello globale, di distruggere le comunità indigene. Queste comunità, da quando esistono i popoli, hanno già affrontato grandi imperi che non sono riusciti ad annientarle.
Quando l'Esercito Federale dice di pensare che noi siamo la minaccia, noi rispondiamo che la minaccia, per gli Eserciti Nazionali, viene dal Grande Gendarme. Quando le Forze di Intervento Rapido si convertiranno nell'Esercito Internazionale, gli Eserciti Nazionali si trasformeranno in poliziotti, nella migliore delle ipotesi, o in guardaboschi nel peggiore dei casi. Gli Eserciti Nazionali sono destinati a scomparire proprio perché il loro sostegno, cioè la Nazione, è condannata alla distruzione se non c'è resistenza. La sostituzione degli Eserciti Nazionali da parte dell'esercito nordamericano, in questo caso, ha a che vedere con il fatto che il lavoro sporco è toccato a loro, agli Eserciti Nazionali. Le campagne repressive, il caso del Polo Sud, Pinochet, in Guatemala Rios Mont, per non allontanarci troppo. Insomma, è come se gli Stati Uniti dicessero: avete visto sono corrotti, ci sono infiltrazioni del narcotraffico, sono repressivi, sono cattivi, sono brutti, mettiamoli da parte e interveniamo noi. I confini verrebbero cancellati per i capitali e per le armi e ci sarebbero ulteriori compartimenti stagni per la gente, in modo da isolare quegli organismi considerati dannosi per il Mercato, visto che il Mercato si identifica con la Società. Secondo questa logica se fai del male al Mercato stai danneggiando la Società.

Subcomandante Insurgente Marcos

Nessun commento:

Posta un commento