Ja facite stu forfait e dateci Chavez!

video

Que viva el Che!
Vabbè si però viva pure Chavez,
pecchè è ancora vivo Chavez!

Ancora n'era stato,
ancora n'era stato,
ancora n'era stato nemmanco eleggiuto,
ancora n'era stato nemmanco eleggiuto
ca già tutto 'o petrolio era nazionalizzato.
E mi disturba l'ottica dell'obiettivo minimo,
che il progressista pavido s'impone come massimo.
Il presidente Chavez c'ha la soluzione,
un semplice concetto: NAZIONALIZZAZIONE!

Chavez, Chavez!
Sei il nostro mito!
Chavez, Chavez!
Un solo grido!
Chavez, Chavez!
Sei il nostro amico!
Chavez, Chavez!
Hola negrito!

"Vi diamo
Rutelli, Prodi, D'Alema e Bertinotti,
vuje facite 'nu forfait
ma dateci a Chavez!
Se ci mettete il muso
noi vi diamo anche Caruso,
lo mettete nel forfait
ma dateci a Chavez!
Su non fate i musoni,
a nuje ce resta Buttiglione,
ja facite stu forfait
ma dateci a Chavez!"

"Appena arriva ccà nazionalizza a Berlusconi,
facciamo un po' per uno e ce ne avanza pure pe' e cani.
Poi rinazionalizza Rai 1, 2 e 3
e si nun te staje zitto nazionalizza pure a te!
Venezuela no cry, Venezuela pienza a nuje!"

E mi disturba l'ottica dell'obiettivo minimo,
che il progressista pavido s'impone come massimo.
Il presidente Chavez c'ha la soluzione,
un semplice concetto: NAZIONALIZZAZIONE!
Nazionalizza l'acqua, il gas, il fuoco,
il mare, il pane, il gioco,
il calcio, i maccheroni,
pranzo, cena e colazione,
le parole, i concetti, i difetti ed il cacao,
nazionalizza anche la briscola!
______________

¡Que viva el Che!
¡Queda bien sí pero viva puros Chavez,
porque todavía es vivo Chavez!

No fue todavía,
no fue todavía
no fue todavía tampoco elegido,
no fue todavía tampoco elegido
que ya todo el petróleo fue nacionalizado.
Y me molesta la óptica del objetivo mínimo,
que el progresista despavorido se impone como máximo.
El presidente Chavez tiene la solución,
un simple concepto: ¡NACIONALIZACIÓN!

¡Chavez, Chavez!
¡Eres nuestro mito!
¡Chavez, Chavez!
¡Un solista grito!
¡Chavez, Chavez!
¡Eres nuestro amigo!
¡Chavez, Chavez!
¡Hola negrito!

"¡Démosvos Rutelli, Prodi, D'Alema y Bertinotti,
vosotros hacéis un forfait
pero nos dadas a Chavez!
¡Si nos ponéis el morro
también nos vos damos Caruso,
él ponéis en el forfait
pero nos dadas a Chavez!
¡Sobre no hacéis los murria,
a nos nos queda Buttiglione,
de las hadas este forfait
pero nos dadas a Chavez!"

"Apenas llega acá le nacionaliza a Berlusconi,
hacemos un poco por uno y también queda por los perros.
Luego renacionaliza Rai 1, 2 y 3
¡y si no estás callado nacionaliza incluso a te!
¡Venezuela no cry, Venezuela piensa en nosotros!"

Y me molesta la óptica del objetivo mínimo,
que el progresista despavorido se impone como máximo.
El presidente Chavez tiene la solución,
un simple concepto: ¡NACIONALIZACIÓN!
¡Nacionaliza el agua, el gas, el fuego,
el mar, el pan, el juego,
el futbool, los macarronis,
almuerzan, cena y desayuno,
las palabras, los conceptos, los defectos y el cacao,
nacionaliza también la brisca!



Ja facite stu forfait, pijateve stu spacimme e dateci a CHAVEZ!

2 commenti:

  1. Ad un anno dagli accordi con la Libia, Berlusconi fa visita al dittatore Gheddafi e tutti tacciono. Qualche settimana dopo lo fa Chavez e solleva un putiferio. La prostituta Daddario sfila alla mostra del cinema a Venezia come una star (e fà pure gli autografi)e nessuno ha niente da obiettare. Il presidente Chavez, invitato, fà la stessa cosa e i politicanti di destra insorgono definendolo dittatore. Due pesi, due misure. Ma perché non c'è mai nessuno che gli gridi in faccia quanto sono falsi ed ipocriti?
    Ciao,M.
    Ps: avrei voluto vedere i loro visi attoniti davanti alla tua maglietta rossa, ti sarai divertito da matti a spiazzarli così.

    RispondiElimina
  2. Cara Mary,
    sulla visita di Berlusconi in Libia non è vero che tutti hanno taciuto. Ne hanno parlato, pure troppo, tutte le televisioni e i giornali: abbiamo vinto l'importantissima battaglia del fumo! (quello delle Frecce Tricolori) La faccia, quella invece l'abbiamo persa (e non solo con la Libia) già da tempo.

    Della D'Addario non sapevo, ma ormai non mi meraviglia più niente. Che dire? Qualsiasi cosa pensino (e giustifichino) Berlusconi, Ghedini, Cicchitto, Fede ecc... per me le "escort", "pr", "accompagnatrici", "donne immagine" e via declinando, restano puttane. E ricordo ancora un vecchio anarchico che soleva dire, ad ogni levar di bicchiere: "Morte a' li pretacci, abbasso le puttane e viva Garibaldi!". Mi sembra un ottimo programma politico!

    I mezzi pesi e le tante misure fanno comodo anche alla Sinistra, che da tempo ha smarrito (se mai le ha avute) coerenza, linearità, sobrietà, integrità e intransigenza. S'è passati dalla barca a vela e le scarpe milonarie di Massimino D'Alema al rado e le cravatte Marinella di Bertinotti, per finire a Franceschini che fa il cameriere "per servire".
    Bene! Ottimo! Bis! Glielo farei fare a vita, così la smette -lui che non ha mai(!) lavorato- di prendere per il culo la gente che lavora!
    Non bastava un nano-premier ferroviere, cuoco, pompiere, ecc... Ci mancava il fighetto (ex democristiano) di sinistra cameriere!
    Chavez piace perché è del popolo, col popolo, per il popolo.
    Quello che pensa dice e quello che dice fa. E sta facendo benissimo.
    Que viva Chavez!
    Ciao, D.

    Ps La maglietta? Fosse solo quella... Sì, l'ambiente è a dir poco sconcertato. Mi sa che di questo passo mi sto giocando la copertura. M'importa poco. Posso sempre fare outing, affacciarmi un bel giorno in televisione col passamontagna e dare inizio alla rivoluzione... Quien sabe.

    RispondiElimina