।' चांद्र-मान'

video


Chandamama chandamama ravaya
nannu yettukoni mudduladu kovaya
maaraalu nenenni cesinaa gaaraalu nive cupina.

Chandamama dur ke, puye pakaayen boor ke
aap khaayen thaali mein, munne ko de pyaali mein
pyaali gayi toot munna gaya rooth
laayenge nayi pyaaliya baja baja ke taaliyaan
munne ko manaayenge ham doodh malaayi khaayenge,
chandamama ...

Udankhatole baith ke munna chanda ke ghar jaayega
taaron ke sang aankh michauli khel ke dil behlayega
khel kood se jab mere munne ka dil bhar jaayega
thumak thumak mera munna vaapas ghar ko aayegaa,
chandamama ...

Marcelo "Gaucho" (from Maipu, Argentina); Sinamuva (from Umlazi, South Africa); Damien Issertes (from Toulouse, France); Santiago Maggi (from Neuquen, Argentina); Tula (from Tel Aviv, Israel); Sibongiseni Bhekezakhe Mbanjwa (from Umlazi, South Africa); Paulo Morais (from Lisbon, Portugal); Noel Schajris (from Buenos Aires, Argentina); The Oneness Choir (from Varadayapalem, India); Louis Mhlanga (from Harare, Zimbabwe); Junnior Kissangwa Mbouta (from Congo); Reinaldo Elosegui (from Havana, Cuba) e.... Roberto Luti (da Livorno, Italia) e Stefano Tomaselli (da Pisa, Italia).

__________________

Il testo è una trasliterazione dall'hindi. La canzone è una filastrocca per bambini, usata anche come ninnananna. Chandamamma vuole dire "zio luna" (la luna in lingua hindi è di genere maschile e ai bambini si dice che la luna è come uno zio). La traduzione, per quel po' di hindi che conosco, significa più o meno questo:

Lo zio luna da lontano, sta facendo un dolce con la bianca farina
dolce che lui mangia in un grande piatto,
e offre a un bimbo in una tazza.

La tazza è rotta, lo zio diventa infelice.
Noi troveremo tazze nuove, e continuiamo ad applaudire.
Noi faremo felice il bambino, e mangiamo latte e crema
Chandamama ecc...


PS और जैसा कि Marcos कहता है: मॅँ आशा करता हूं कि को नहीं ने कहा है कि (लिखित) एक groseríaचंद्रमा मेरे लिए एक महिला बना रहता है फिर भी बहुत सुंदर एक हैं.

PS E come direbbe Marcos: spero di non aver detto (scritto) una grosería... La luna per me rimane comunque una bellissima donna
.
D*

2 commenti:

  1. mi piace l'idea che hai della Luna.. ..buona domenica.. ciao R.

    RispondiElimina
  2. La luna è una bellissima donna che lascia a momenti intravedere il suo candido viso, giocando con civetteria a nascondersi dietro un velo di nuvole.
    Si muove lenta nel cielo spinta dal vento e a volte sembra alzare la lunga e rotonda sottana, allungare un piedino e salire dietro una montagna come su una scala.
    Quando vuole pavoneggiarsi cresce e su tutto stende la sua bianca sottoveste, velando il mondo di luce soffusa.
    Il suo pallore si riflette sullo specchio del mare, sul profilo delle colline, sul contorno delle montagne.
    Si posa sulle cose che ci circondano, e a tutte regala un colore azzurrato di ricordi e malinconia.
    Se il vento le accarezza il viso le scompiglia i capelli di seta.
    Con i suoi occhi soavi ci guarda dall'alto, amorevole e tenera, e ci custodisce tutti nel suo riflesso, dolcemente.
    Silenziosa ci concede un'eterea mano e ci accompagna nelle ore più buie, quando siamo soli, quando ci sentiamo persi.
    Non ci abbandona mai, con noi trascorre la notte fino a quando, affaticata dalle ore, ci lascia con dispiacere e desiderio.
    Si lascia allora tramontare, non prima di averci promesso un nuovo appuntamento.
    Quand'è l'alba e deve andare, affida al vento un tenero bacio d'addio, e quando un soffio come un alito ci accarezza la guancia, sono le labbra della luna che ci sfiorano...
    Ciao, D.

    Ps Mi sono commosso da solo... Ach! Forse non rido molto, ma lacrimo spesso. Sono un sentimentale del cavolo!

    RispondiElimina