Mi generación

video

La mia generazione è sopravvissuta
perfino al tuca tuca e alla guerra fredda,
alla moto senza casco all'avvento della disco
all'arresto di Valpreda,
eravamo convinti che Rivera fosse Dio
e che quello di Mina non fosse un addio...
La mia generazione è sopravvissuta
persino a Nikka Costa e agli anni di piombo,
ai decreti delegati ai servizi deviati,
ai sofficini al pongo.
Eravamo studenti, ci sentivamo operai,
certi giorni di festa non finivano mai...
Aspettavamo il 2000 perché tutto sarebbe cambiato,
ma tu lo avevi previsto che il futuro sarebbe passato,
lo immaginavi diverso questo mondo un po' perso
che se provi a cambiarlo ti spara anche addosso
per ritornare lo stesso, sempre uguale a se stesso...
La mia generazione è sopravvissuta
al ritorno nelle sale della commedia italiana,
alla fuga dei cervelli alla P2 di Gelli, alla banca vaticana,
siamo stati cattivi negli anni '70,
niente sconti di pena per chi non si accontenta...
Aspettavamo il 2000 perché tutto sarebbe cambiato,
ma tu lo avevi previsto che il futuro sarebbe passato
e sognavamo la luna ma qualcosa non ha funzionato,
tu quanto avevi scommesso cosa hai perso e chi ci ha guadagnato?
Lo immaginavi diverso questo mondo un po' perso
che se provi a cambiarlo ti spara anche addosso
per ritornare lo stesso....
Aspettavamo il 2000 perché tutto sarebbe cambiato,
ma tu lo avevi previsto che il futuro sarebbe cambiato
per ritornare lo stesso... Sempre uguale a se stesso...
Sempre uguale a se stesso...



















Mi generación ha sobrevivido
hasta al tuca tuca y a la guerra fría,
a la moto sin casco a la llegada de la disco-music
a la detención de Valpreda,
estuvimos convencidos que Rivera fuera Dios
y que el de Mina no fuera un adiós...
Mi generación ha sobrevevido
hasta a Nikka Costa y a los años de plomo,
a los decretos delegados a los servicios (de inteligencia) extraviados,
a los "sofficini" al "pongo".
Fuimos estudiantes, nos sentimos obreros,
ciertos días de fiesta no acabaron nunca...
Esperamos el 2000 porque todo sería cambiado,
pero tú lo previste que el futuro sería pasado,
lo imaginaste diferente este mundo un poco perdido
que si pruebas a cambiarlo también te dispara
para volver el mismo, siempre igual a él mismo...
Mi generación ha sobrevivido
a la vuelta en las salas de la "comedia italiana",
a la fuga de los cerebros al P2 de Gelli, al banco vaticano,
ha sido malos en los años '70,
nada descuentos de pena por quién no se contenta...
Esperamos el 2000 por qué todo sería cambiado,
pero tú lo previste que el futuro sería pasado
y soñamos la luna pero algo no ha funcionado,
¿tú cuánto apostaste qué has perdido y quién nos ha ganado?
Lo imaginaste diferente este mundo un poco perdido
que si pruebas a cambiarlo también te dispara
para volver el mismo....
Esperamos el 2000 porque todo sería cambiado,
pero tú lo previste que el futuro sería cambiado
para volver el mismo... Siempre igual a él mismo...
Siempre igual a él mismo...

2 commenti:

  1. Luca Barbarossa . è un cantante che non mi disgarba... e nonostante queso, la canzone non la conoscevo... ciao R.

    RispondiElimina
  2. Pensa, invece, che a me Barbarossa m'ha sempre "disgarbato"... E questa è l'unica sua canzone che conosco (e mi piace).
    Quando si dice le concordanze "discordanti"...
    Ciao, D.

    RispondiElimina